5 aprile 2016

Sprar Grammichele: archiviata la denuncia contro l’operatrice di Borderline Sicilia Onlus

Comunicato stampa

Questa mattina il Gip del Tribunale di Caltagirone, su richiesta della Procura della Repubblica, ha archiviato la denuncia presentata dalla responsabile dello Sprar di Grammichele gestito dalla cooperativa “San Francesco – 4 ottobre” nei confronti di un’operatrice di Borderline Sicilia, che era stata accusata di violazione di domicilio.

Nel settembre 2014 l’operatrice dell’associazione si era recata presso il centro di accoglienza per raccogliere informazioni su alcune proteste messe in atto dai richiedenti asilo ospiti nella struttura contro i lunghi tempi di attesa per l’audizione in commissione territoriale e le condizioni di accoglienza all’interno del centro Sprar. L’operatrice aveva avuto accesso ai locali del centro, che in quei giorni era autogestito, su invito di alcuni ospiti lasciati soli dal personale dell’ente gestore.

Borderline Sicilia esprime soddisfazione per l’esito della vicenda, che ha visto fallire l’ennesima azione intimidatoria finalizzata ad ostacolare le attività di monitoraggio indipendente sulla gestione dei centri per migranti da parte di professionisti dell’accoglienza.

Catania 5.4.2016 Ufficio legaleBorderline Sicilia Onlus