7 agosto 2015

Sbarchi a Messina ed Augusta. La Sicilia accoglie altri 533 migranti

BlogSicilia.it – Il porto di Messina accoglie un nuovo arrivo di immigrati. Sono 339 quelli giunti questa mattina a bordo del pattugliatore svedese “Poseidon”, che ha attaccato al molo Marconi del porto. Fanno parte di un gruppo di 533 persone che erano su un peschereccio e sono state salvate nel Canale di Sicilia da un unita’ del dispositivo ‘Triton’. Le restanti 194 sono stati prelevate da una nave militare croata e condotte ad Augusta. Tra i profughi giunti a Messina ci sono una cinquantina di donne.

Due di loro, una incinta e l’altra in preda a un malore, sono state ricoverate in ospedale. Nel gruppo anche 20 minori. Provengono da Eritrea, Somalia, Sudan, Siria, Iraq. Ci sono anche diversi nuclei familiari.
Alcune famiglie, come riferiscono i volontari di associazioni umanitarie, sono state separate durante l’operazione di soccorso, cosi’ alcuni sono finiti a Messina e altri ad Augusta. Presto dovrebbero essere riunite.
Dal porto di Messina gli immigrati sono stati trasferiti con vari pullman all’ex caserma Gasparro di Bisconte e all’Annunziata, i due centri di prima accoglienza svuotati nelle prime ore di stamattina dei loro ospiti, spostati presso altri centri italiani per far posto ai nuovi venuti.
La nave croata SB72 e’ approdata nel porto commerciale di Augusta e dopo lo sbarco 5 dei profughi sono stati accompagnati in ospedale per accertamenti.
A un primo esame, comunque, sarebbero solo disidratati e spossati dalla traversata. Il Gruppo interforze della Procura di Siracusa ha iniziato le procedure di identificazione e gli interrogatori per identificare gli scafisti.