15 settembre 2015

Santangelo: il CIE di Milo va chiuso immediatamente, causa condizioni igienico-sanitarie

Da Gazzetta trapanese

Il portavoce del Movimento 5 stelle, Vincenzo Santangelo, fa presente delle scarse condizioni igieniche che vi si trovano all’interno del CIE di Milo, attivandosi con l’intenzione di farlo chiudere immediatamente.

Pubblichiamo integralmente il Comunicato Stampa pervenutoci in redazione da Vincenzo Maurizio Santangelo:

Ieri ho fatto un’altra visita a sorpresa al Cie di Milo per verificare le condizioni dei detenuti di nazionalità marocchina e del personale civile e militare che vi lavorano, poiché ero venuto a conoscenza di tentativi di fuga dovuti al disagio subito conseguente all’alto numero di presenze e alle condizioni stesse della struttura.

Ho verificato che le condizioni sono al limite del rispetto dei diritti umani, la tensione è palpabile e nonostante questa fosse la mia sesta visita al CIE non avevo mai riscontrato tanto degrado.

Ho avuto modo di vedere che la struttura è carente dal punto di vista igienico-sanitario tanto che non esistono reti, i materassi sono di gommapiuma e sporchi, le docce sono fredde gli infissi sono rotti e dai tetti entra l’acqua.

Una situazione che sta determinando momenti di tensione palpabili e che mi auguro non degenerino a breve.

Chiedo, dunque, al Prefetto, al Questore ed a tutti gli enti competenti di attivarsi al fine di chiudere immediatamente il CIE perchè questa situazione è indecente, non degna di un paese civile e al limite della violazione dei diritti umani.

Vincenzo Maurizio Santangelo
Portavoce M5S Senato