26 agosto 2014

Pozzallo, i superstiti dell’ultima tragedia: ”Pensavamo tutti di morire, mancano 24 persone”

Repubblica.it – “Il gommone si era sgonfiato e siamo stati 18 ore in balia delle onde, eravamo disperati e pensavamo tutti di morire”. I superstiti del naufragio avvenuto a largo di Lampedusa, ora al centro di primo soccorso e accoglienza di Pozzallo, raccontano gli ultimi drammatici momenti prima di essere soccorsi: “Ci sono molti nostri amici che mancano all’appello, non riusciamo a dire con esattezza quanti eravamo perché il gommone era strapieno, ma nella lista che abbiamo stilato tra noi mancano 24 persone. I nostri compagni sono morti annegati e abbiamo cercato di salvarne quanti più possibile”.Il momento più felice nella tragedia è stato quello del salvataggio: “Quando siamo stati soccorsi dagli italiani abbiamo riso e pianto di gioia perché non credevamo di avere un’altra chance di vita” raccontano i superstiti con la tragedia ancora appesa nei loro volti.
Vai al video di Alessandro Puglia