21 agosto 2012

Pozzallo, arrestati quattordici tunisini per la rivolta al CSPA

da Ragusanews
Pozzallo – Quattordici tunisini sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di aver provocato disordini nel centro di accoglienza di Pozzallo. Tutti erano sbarcati a Lampedusa tra il 16 e il 18 agosto , ed erano stati trasferiti nella struttura. Nel timore di un rimpatrio, per tentare la fuga hanno devastato gli alloggi e si sono arampicati sul tetti, lanciando oggetti contro le forze dell’ordine. Due agenti sono rimasti contusi.

Secondo la polizia i tunisini hanno utilizzato gli estintori del sistema antincendio come armi contundenti lanciandoli contro le forze dell’ordine e hanno usato i vetri delle finestre rotte come armi da taglio. La reazione violenta degli ospiti del centro si è scatenata dopo che avevano tentato la fuga ed erano stati fermati da agenti e militari.I quattordici immigrati hanno ferito un carabiniere e un poliziotto, devastato la struttura, distruggendo l’impianto di videosorveglianza, allagato alcune stanze con le lance antincendio, danneggiato gli armadi del materiale di vestiario della Protezione Civile, computer e altro materiale informatico negli uffici di polizia.
http://www.ragusanews.com/articolo/28057/pozzallo-devastano-cpa-arrestati

Print Friendly, PDF & Email