28 marzo 2013

Lampedusa, il salvataggio di due minori in alto mare

La Repubblica-La
Guardia costiera ha salvato a 16 miglia a sud di Lampedusa due minori di
nazionalità tunisina che erano salpati da Kerkina in Tunisia su una barca di 4
metri e mezzo spinta da un motore di 15 cavalli. A dare l’allarme era stato lo
zio dei due ragazzi che ha telefonato alla sala operativa della Capitaneria di
porto di Palermo. Immediatamente sono state attivate le procedure di soccorso e
ricerca.

Sono state avvisate le autorità tunisine e Maltesi
e allertata la nave Lavinia della Marina Militare, in navigazione nel canale di
Sicilia, che ha fatto decollare l’elicottero di bordo per monitorare il tratto
di mare interessato. Poi finalmente il contatto con la motovedetta della
Guardia costiera che ha intercettato il piccolo natante con il motore in
avaria. I due giovani sono stati portati a bordo e trasferiti a Lampedusa.
Stamattina invece a Siculiana Marina sono approdati in venti. A dare l’allarme
alcuni automobilisti che hanno notato gli extracomunitari con i vestiti
inzuppati lungo la Statale. La Finanza ha intanto intercettato al largo un
pescherecchio che sarebbe stato utilizzato dagli scafisti.(Fabio
Russello

Print Friendly, PDF & Email