5 luglio 2016

Due sbarchi consecutivi al porto di Catania

Da Rete Antirazzista Catanese

Alle 16,30 è approdata all’imbarco 8 del porto di Catania la nave della Guardia Costiera CP 906 Corsi con a bordo 315 migranti, di provenienza sub sahariana (alta percentuale di donne e bambini) ed una salma; come avviene, purtroppo da alcuni sbarchi, fra i gazebo vi erano funzionari della Polizia Scientifica addetti a prendere le impronte digitali, senza alcuna preventiva informazione sulle conseguenze, una routine che si ripete senza alcuna possibilità da parte di organizzazioni indipendenti di fornire informazione sulle procedure per la richiesta d’asilo.


Foto di Alfonso Di Stefano

In banchina è stata scesa pure la salma di un migrante deceduto, subito trasportata da un carro funebre.

Alle 17,45 è approdato nella stessa banchina una gigantesca nave mercantile, EEMSGRACHT, con a bordo 144 migranti, le operazioni di sbarco sono ancora in corso e non si conoscono le destinazioni dei bus, anche se alcuni autisti hanno affermato che buona parte saranno trasferiti in nord Italia.

Alfonso Di Stefano