17 luglio 2018

Contro le aggressioni a sfondo razziale

L’Associazione Osservatorio contro le discriminazioni razziali Noureddine Adnane insieme ad Arci Porco Rosso e Borderline Sicilia esprime forte preoccupazione per il moltiplicarsi delle aggressioni a sfondo razziale che si stanno verificando a Palermo.

Nell’ultimo mese numerosi cittadini stranieri sono stati selvaggiamente picchiati. Nella quasi totalità dei casi, i responsabili hanno agito in gruppo e con inaudita violenza.

Da anni denunciamo le quotidiane discriminazioni, non meno violente, verbali e psicologiche. Tuttavia, il susseguirsi di aggressioni fisiche appare riconducibile alla degenerazione del clima politico e mediatico che individua nello “straniero” un nemico da stigmatizzare, censire e colpire.

A tutte le vittime delle aggressioni esprimiamo la nostra solidarietà e al contempo le invitiamo a rivolgersi senza esitazione a noi tramite i nostri contatti mail e facebook.
Invitiamo la cittadinanza tutta a denunciare ed isolare i soggetti che mettono in atto comportamenti violenti, fascisti e razzisti. Ricordiamo a questi ultimi, che si sentono legittimati ad agire impunemente, che la città di Palermo ripudia la violenza razziale.

Di seguito alcuni link sulle ultime aggressioni

http://www.palermotoday.it/video/ballaro-rissa-feriti-consiglio-strada.html

http://www.palermotoday.it/cronaca/aggressione-venditore-palloncini-piazza-sant-anna.html

http://palermo.meridionews.it/articolo/64593/guadagna-giovane-bengalese-aggredito-da-palermitani-era-andato-ad-aprirgli-il-cancello-ora-rischia-un-occhio/

http://palermo.meridionews.it/articolo/66854/lamin-preso-a-colpi-di-pomodoro-perche-straniero-con-salvini-i-razzisti-si-sentono-autorizzati-a-tutto/

 

Associazione Osservatorio contro le discriminazioni razziali Noureddine Adnane

Arci Porco Rosso

Borderline Sicilia

 

**Photo di copertina Dirittiglobali.it