11 giugno 2018

APRIAMO I PORTI

Inaccettabile quanto sta accadendo in queste ore nel Mediterraneo.

Le navi Aquarius e Sea Watch 3, con a bordo centinaia di persone soccorse, sono bloccate in mare senza ricevere l’autorizzazione a sbarcare in un porto sicuro.

Borderline Sicilia chiede con forza che l’Italia rispetti le convenzioni di diritto internazionale e i diritti umani.

Gravissime e pericolose le parole del ministro dell’interno avallate dall’intero governo italiano che si sta assumendo la responsabilità di un’eventuale tragedia.

 

Nessuna propaganda elettorale e nessun braccio di ferro tra stati possono essere portati avanti sulla pelle di uomini, donne e bambini.

 

Borderline Sicilia