4 febbraio 2019

Ancora proteste al CPR di Pian del Lago: gravemente ferito un ragazzo tunisino

Il Centro Permanente di Rimpatrio di Caltanissetta, dopo l’incendio che causò la sua chiusura il 9 dicembre 2017, di recente aveva riaperto i battenti permettendo di riprendere le deportazioni settimanali, soprattutto verso la Tunisia.

Il CPR di Caltanissetta (hurriya.noblogs.org)

Dopo una tentata evasione dal CPR nel dicembre scorso, martedì 22 gennaio sono ripartite le proteste da parte dei migranti destinati al rimpatrio.

Il giorno seguente, mercoledì 23 gennaio, un ragazzo tunisino ha tentato di scappare dall’autobus che l’avrebbe dovuto portare presumibilmente all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo, rifugiandosi su uno dei tetti della struttura.

Secondo alcuni testimoni presenti, nel momento in cui le forze dell’ordine hanno raggiunto il ragazzo, quest’ultimo si sarebbe lanciato dal tetto su cui si trovava, riportando ferite gravi.

Non sappiamo se ai trattenuti sia stata data la possibilità di richiedere protezione.

 

Peppe Platania

Borderline Sicilia

Print Friendly, PDF & Email